Passa ai contenuti principali

CITAZIONI

CITAZIONI 

In questa pagina voglio condividere con voi lettori alcune citazioni, alcune celebri altre meno conosciute ma tutte ricche di contenuti e significato. Le citazioni vengono usate per esprime un punto di vista specifico e quindi non tutte le citazione possono essere condivise ed apprezzate da ogni persona in quanto ogni essere umano è libero (o dovrebbe esserlo) di pensare in modo autonomo e di crearsi dei propri ideali. In ogni in questa sede io cercherò di raggruppare ed inserire tutte quelle citazioni che mi hanno incuriosito e che esprimono in modo diretto dei concetti che sono in sintonia con il mio modo di essere. Ovviamente continuerò ad aggiornare questa pagina man mano che incontrerò nuove citazioni e  anzi vi invito ad condividerne alcune cone me. Le più belle e significative sarò felice di aggiungerle al testo. Inserirò le citazioni cercando di classificarle in determinate categorie basate sul tema che trattano e questi temi seguiranno un ordine alfabetico (A-Z) per favorirne la consultazione. 



"Ogni artista è stato un principiante". 
~Ralph Waldo Emerson~

Buona lettura. 


A
Amore

"Io amo il prossimo quando voglio appassionatamente che egli viva, di quella vera vita, unica per lui, che egli riceve da Dio, il solo padre. Io mi impegno a servire il suo camminare in quella vita, a non avere progetto alcuno su di lui, alcuna volontà se non che viva quella vita che gli appartiene".
-Jean-Pierre Brice Olivier-

C
Crescita

"Fa più rumore un albero che cade di una foresta che cresce".
-Lao Tzu-

F
Fede

"Lasciarsi trovare da Dio in tutte le cose, questa è la grande arte".
-Gotthard Fuchs-
T
Tempo

"Il passato è la tua lezione. Il presente è il tuo dono. Il futuro è la tua motivazione".
-Sconosciuto-
V
Vita

"Ci vuole tutta la vita per imparare a vivere e, quel che forse sembrerà più strano, ci vuole tutta la vita per imparare a morire".
-Lucio Anneo Seneca-







Commenti

Post popolari in questo blog

COMPRENDERE QUELLO CHE DICIAMO: l'importanza delle parole nella pratica dell'arte marziale.

COMPRENDERE QUELLO CHE DICIAMO: l'importanza delle parole nella pratica dell'arte marziale. Con questo articolo che preciso subito non è frutto del mio lavoro ma che mi è stato concesso di pubblicare in questa sede da parte di Francesco in arte Karatesen, fondatore di  http://www.karatesen.it , intendo mettere a disposizione dei miei lettori questo, a mio avviso, molto importante lavoro che parla di una parola, un termine, che molti praticanti di karate (soprattutto coloro che vengono dallo stile Shotokan) utilizzano fin dai primi allenamenti ma che molto probabilmente non hanno nemmeno idea di che cosa significa o da che contesto deriva. Io sicuramente prima di essermi messo alla ricerca del significato di questo termine non sapevo quasi nulla sulla sua origine, sapevo solo che viene usato nel karate in diverse circostanze: si usa come saluto prima e dopo la lezione di karate, si usa come termine di consenso, per annuire e rispondere quando si è capito qualcosa ma anche

KARATE: TERMINI POCO CONOSCIUTI.

    PRATICHI KARATE? ECCO ALCUNI TERMINI DI CUI PROBABILMENTE NON HAI MAI SENTITO PARLARE. Ho il piacere di presentarvi parte della terminologia utilizzata durante la pratica nei dojo tradizionali sull'isola di Okinawa. Se vi interessa scoprire di più sulle origini del karate e se desiderate recarvi sull'isola giapponese per allenarvi sono sicuro che troverete utile questo lavoro. Non è la prima volta che mi appresto a scrivere di un tema che a mio avviso è molto importante per un praticante, e nel mio caso, un appassionato di arti marziali. Il tema in questione riguarda la “tradizione”, ovvero tutto quello che riguarda usi, costumi e valori che caratterizzano il patrimonio di una determinata cultura. Nel caso specifico del karate parliamo di cultura okinawense, ovvero quella sviluppatasi sull’isola di  Okinawa  che si trova nell’arcipelago delle Ryukyu in Giappone. Quando il karate

IL GIORNO IN CUI LA "NOBILE" BOXE ED IL "RUDE" KARATE SI INCONTRARONO.

IL GIORNO IN CUI LA "NOBILE" BOXE ED IL "RUDE" KARATE SI INCONTRARONO. Tutti conosciamo o abbiamo sentito parlare della boxe, "la nobile arte del pugilato", così viene spesso descritta da chi ama questa disciplina sportiva che ha origini molto antiche. Nel mondo degli amanti degli sport da combattimento e delle arti marziali anche il karate ha una sua reputazione, anche se, sicuramente meno altisonante rispetto a quella che può essere in parte considerata, la sua controparte occidentale. Basta infatti fare qualche ricerca sulla boxe per scoprire che prima della metà del 1700 gli incontri di quest'arte non erano regolamentati ufficialmente ed infatti gli atleti potevano utilizzare non solo i pugni, come accade nella boxe moderna, ma anche i piedi, le ginocchia, i gomiti e la testa per colpire. Il karate di Okinawa allo stesso modo, prima di diventare il moderno sport, che doveva fare il suo esordio quest'anno alle Olimpiadi di Tokyo, era ed è t