Passa ai contenuti principali

SONO UN SEMPLICE CANE (CANIS LUPUS FAMILIARIS)

SONO UN SEMPLICE CANE 
(CANIS LUPUS FAMILIARIS)


Sono un semplice cane e discendo dal selvatico lupo che l'essere umano ha sempre temuto.

Non ho la tua intelligenza, caro amico umano: non so contare, non so prendere le misure e quando trasporto qualcosa vado a sbattere contro quello che trovo sul mio cammino. 

Sono buffo ai tuoi occhi quando abbaio come se non ci fosse un domani ogni qual volta che vedo qualcuno dall'altra parte del cancello, ma appena questo si apre tutta la mia "cattiveria" sparisce d'improvviso. 

Molto spesso posso sembrare dispettoso perché quando passo del tempo da solo combino tanti guai, ma in realtà non lo faccio per farti un dispetto ma semplicemente perché mi annoio.

Ho tanti limiti, lo so, e mi sento così inferiore a te che anche quando mi fai del male lo accetto perché sei tu. 

Non ho la capacità di parlare, eppure, se mi osservi bene cerco in tutti i modi di farti capire quello che vorrei poterti dire a parole.

Non capisco le parole che dici però so leggere le emozioni dei tuoi occhi e in base al tono della tua voce riesco a comprendere cosa vuoi da me.

Sono tante le cose che vorrei imparare da te e ogni volta che mi dedichi del tempo mi rendi veramente felice.

Cosa può, un semplice cane come me, insegnare a te che hai saputo trovare il modo di volare come i miei fratelli uccelli e andare sott'acqua come i miei fratelli pesci?!

IO SO SOLO AMARTI INCONDIZIONATAMENTE.

Ti amo a prescindere dal tuo colore della pelle, dal tuo credo religioso e per me non conta se sei ricco o povero, buono o cattivo. 

Ti amo perché la vita ci ha fatto incontrare e non ti tradirò mai, puoi starne certo.

Aspetto secondi, minuti, ore, giorni, mesi e a volte anni il momento di poterti rivedere ogni volta che te ne vai ed ogni volta che stai con me è come fosse la prima.

Posso perdonarti tutto perché ti amo talmente tanto da accettare ogni tua decisione, ogni tuo gesto ed ogni tua parola.

Senza te sono perso, mi sento inutile, vuoto e la mia vita perde senso.

Non ti chiedo nulla, ma sappi che tu potrai chiedermi qualsiasi cosa.

Io sono solo questo, UN SEMPLICE CANE e se mi vorrai al tuo fianco basta solo un tuo cenno, ed io sarò con te PER SEMPRE.

Alessandro Rebuscini














Commenti

Post popolari in questo blog

COMPRENDERE QUELLO CHE DICIAMO: l'importanza delle parole nella pratica dell'arte marziale.

COMPRENDERE QUELLO CHE DICIAMO: l'importanza delle parole nella pratica dell'arte marziale. Con questo articolo che preciso subito non è frutto del mio lavoro ma che mi è stato concesso di pubblicare in questa sede da parte di Francesco in arte Karatesen, fondatore di  http://www.karatesen.it , intendo mettere a disposizione dei miei lettori questo, a mio avviso, molto importante lavoro che parla di una parola, un termine, che molti praticanti di karate (soprattutto coloro che vengono dallo stile Shotokan) utilizzano fin dai primi allenamenti ma che molto probabilmente non hanno nemmeno idea di che cosa significa o da che contesto deriva. Io sicuramente prima di essermi messo alla ricerca del significato di questo termine non sapevo quasi nulla sulla sua origine, sapevo solo che viene usato nel karate in diverse circostanze: si usa come saluto prima e dopo la lezione di karate, si usa come termine di consenso, per annuire e rispondere quando si è capito qualcosa ma anche

KARATE: TERMINI POCO CONOSCIUTI.

    PRATICHI KARATE? ECCO ALCUNI TERMINI DI CUI PROBABILMENTE NON HAI MAI SENTITO PARLARE. Ho il piacere di presentarvi parte della terminologia utilizzata durante la pratica nei dojo tradizionali sull'isola di Okinawa. Se vi interessa scoprire di più sulle origini del karate e se desiderate recarvi sull'isola giapponese per allenarvi sono sicuro che troverete utile questo lavoro. Non è la prima volta che mi appresto a scrivere di un tema che a mio avviso è molto importante per un praticante, e nel mio caso, un appassionato di arti marziali. Il tema in questione riguarda la “tradizione”, ovvero tutto quello che riguarda usi, costumi e valori che caratterizzano il patrimonio di una determinata cultura. Nel caso specifico del karate parliamo di cultura okinawense, ovvero quella sviluppatasi sull’isola di  Okinawa  che si trova nell’arcipelago delle Ryukyu in Giappone. Quando il karate

UNA LEZIONE DI VITA.

UNA LEZIONE DI VITA. Buonasera lettori, è con grande dolore e lacrime agli occhi che mi appresto a scrivere di una grande lezione che la vita mi ha riservato il giorno 6 marzo nel quale oltre alla febbre e l'ansia per la situazione che stiamo vivendo, ho potuto capire quanto sia importante ogni nostra azione nei confronti del mondo. Con questo scritto credo d voler dare una giustificazione ed un senso a quanto ho deciso di fare e di cui in parte provo sensi di colpa, ma intendo anche condividere una importante consapevolezza che ho maturato. Da circa un mese e mezzo io e la mia compagna avevamo deciso di adottare una femmina di Calopsite, una simpatica pappagallina con origini australiane, che era diventata "di troppo" in una famiglia nelle cerchie delle nostre conoscenze. Non avremmo mai voluto prendere un volatile in quanto contrari alle costrizioni nei confronti di una delle specie animali che maggiormente incarnano il concetto di libertà. Abbiamo decis