Passa ai contenuti principali

HIROKAZU KANAZAWA

HIROKAZU KANAZAWA 
03 maggio 1931 - 08 dicembre 2019

Il Maestro Kanazawa in età avanzata.

Il giorno 08 dicembre 2019, giorno in cui la religione cristiana celebrava l'Immacolata Concezione, uno tra i più grandi e conosciuti maestri di karate ed arti marziali ci ha lasciato: sto parlando di Hirokazu Kanazawa che si è spento all'età di 88 anni, numero che in Asia soprattutto per la religione buddista viene considerato sacro e simbolo di fortuna. 

Penso che la maggior parte dei praticanti di quest'arte marziale conoscano questo grande maestro che sicuramente ha fatto molto per divulgare questa disciplina ed ha lasciato molto attraverso il suoi insegnamenti a tutti coloro che lo hanno conosciuto anche se non personalmente. Io che come moltissimi altri karateka ho iniziato praticando lo stile Shotokan ho fatto ben presto la conoscenza di quest'uomo. Purtroppo non ho mai avuto il piacere di incontrarlo però grazie al materiale video e cartaceo che ha pubblicato ho potuto ammirare la serietà e la competenza con la quale dimostrava ed insegnava.

Nel corso della sua vita da praticante ed insegnante di karate ha investito oltre che molto tempo per lo studio, la pratica e la divulgazione dello stile che praticava, anche per la ricerca e la riscoperta delle origini di quest'arte marziale. Si è recato infatti più volte ad Okinawa, terra che ha visto nascere il karate, dove si è allenato nello stile Shorin Ryu, nello specifico nella scuola Kyudokan, accettato come studente da Yuchoku Higa. Oltra a questo il Maestro Kanazawa era amico di Morio Higaonna, conosciutissimo insegnante e praticante di un altro stile di karate nato sull'isola ovvero il Goju ryu. Si possono trovare su internet foto che ritraggono i due maestri insieme così come è possibile guardare dei video nei quali il giapponese, nato nella prefettura di Iwate, dimostra dei kata tipici dello stile Goju ryu. Oltre al karate Kanazawa integrò la pratica del karate con quella del kobudo, altra disciplina tipica delle Ryukyu, e del Tai Chi, arte marziale cinese oggi sopratutto conosciuta come "una sorta di ginnastica" orientale.

Il Maestro Hirokazu Kanazawa (a destra), con il Maestro Morio Higaonna (a sinistra).


Voglio condividere una video intervista divisa in quattro parti nella quale il maestro Kanazawa parla di karate e della sua vita nel mondo delle arti marziali. Purtroppo è disponibile solo con i sottotitoli in lingua inglese però per chi lo mastica leggermente non sarà difficile capire i punti chiave. Per chi invece non conosce abbastanza bene la lingua consiglio di utilizzare la traduzione dei sottotitoli disponibile tra le opzioni dei video su youtube. Di seguito i video in questione :





Spero che questi video possano ispirare i praticanti di karate ma in generale di arti marziali e che possano fungere da stimolo per scoprire di più su questo Maestro considerato da molti uno dei più grandi maestri dello stile Shotokan ed in generale della via della "mano vuota".

Riposa in pace.

Commenti

Post popolari in questo blog

COMPRENDERE QUELLO CHE DICIAMO: l'importanza delle parole nella pratica dell'arte marziale.

COMPRENDERE QUELLO CHE DICIAMO: l'importanza delle parole nella pratica dell'arte marziale. Con questo articolo che preciso subito non è frutto del mio lavoro ma che mi è stato concesso di pubblicare in questa sede da parte di Francesco in arte Karatesen, fondatore di  http://www.karatesen.it , intendo mettere a disposizione dei miei lettori questo, a mio avviso, molto importante lavoro che parla di una parola, un termine, che molti praticanti di karate (soprattutto coloro che vengono dallo stile Shotokan) utilizzano fin dai primi allenamenti ma che molto probabilmente non hanno nemmeno idea di che cosa significa o da che contesto deriva. Io sicuramente prima di essermi messo alla ricerca del significato di questo termine non sapevo quasi nulla sulla sua origine, sapevo solo che viene usato nel karate in diverse circostanze: si usa come saluto prima e dopo la lezione di karate, si usa come termine di consenso, per annuire e rispondere quando si è capito qualcosa ma anche

KARATE: TERMINI POCO CONOSCIUTI.

    PRATICHI KARATE? ECCO ALCUNI TERMINI DI CUI PROBABILMENTE NON HAI MAI SENTITO PARLARE. Ho il piacere di presentarvi parte della terminologia utilizzata durante la pratica nei dojo tradizionali sull'isola di Okinawa. Se vi interessa scoprire di più sulle origini del karate e se desiderate recarvi sull'isola giapponese per allenarvi sono sicuro che troverete utile questo lavoro. Non è la prima volta che mi appresto a scrivere di un tema che a mio avviso è molto importante per un praticante, e nel mio caso, un appassionato di arti marziali. Il tema in questione riguarda la “tradizione”, ovvero tutto quello che riguarda usi, costumi e valori che caratterizzano il patrimonio di una determinata cultura. Nel caso specifico del karate parliamo di cultura okinawense, ovvero quella sviluppatasi sull’isola di  Okinawa  che si trova nell’arcipelago delle Ryukyu in Giappone. Quando il karate

UNA LEZIONE DI VITA.

UNA LEZIONE DI VITA. Buonasera lettori, è con grande dolore e lacrime agli occhi che mi appresto a scrivere di una grande lezione che la vita mi ha riservato il giorno 6 marzo nel quale oltre alla febbre e l'ansia per la situazione che stiamo vivendo, ho potuto capire quanto sia importante ogni nostra azione nei confronti del mondo. Con questo scritto credo d voler dare una giustificazione ed un senso a quanto ho deciso di fare e di cui in parte provo sensi di colpa, ma intendo anche condividere una importante consapevolezza che ho maturato. Da circa un mese e mezzo io e la mia compagna avevamo deciso di adottare una femmina di Calopsite, una simpatica pappagallina con origini australiane, che era diventata "di troppo" in una famiglia nelle cerchie delle nostre conoscenze. Non avremmo mai voluto prendere un volatile in quanto contrari alle costrizioni nei confronti di una delle specie animali che maggiormente incarnano il concetto di libertà. Abbiamo decis